Concorso Gelato al Prosecco di Valdobbiadene: lo Chef Glacier Antonio Mezzalira in giuria


Quest’anno la fusion tra gelato e alcol viene ufficializzata a tutti gli effetti grazie allo storico accordo tra Valdobbiadene e la Fiera di Longarone, che vuole dar vita alla prima edizione del concorso Gelato al Prosecco Docg, un evento che si terrà in occasione dell’Antica Fiera di San Gregorio a Valdobbiadene dal 9 all’11 marzo2013. La protagonista del contest che metterà alla prova l’abilità dei maestri gelatieri presenti in gara, sarà la cantina veneta dei produttori di Valdobbiadene: Val D’Oca.

Questa iniziativa è stata proposta con un duplice motivo: il primo è quello di promuovere la prima Giornata Europea del Gelato artigianale che si terrà il 24 marzo 2013 e vedrà protagonista il dolce freddo Made in Italy più conosciuto nel mondo.
La seconda è stata quella di utilizzare il vino Prosecco come strumento per rafforzare e promuovere il legame tra i due prodotti, espressione dei prodotti tipici locali veneti e simbolidel Made in Italy nel mondo.
Tra la giuria non poteva di certo mancare come ospite d’eccezione lo Chef glacier Antonio Mezzalira che, in occasione del Mig di Longarone del 2008, ha vinto all’unanimità la Coppa del Mondo di Gelateria grazie al suo Gelato al Prosecco, realizzato con un Col Vettoraz millesimato.
Segui le gelaterie Golosi di Natura anche su Facebook e Twitter
Annunci

Radio Company intervista Antonio Mezzalira

Radio Company ha intervistato questo pomeriggio il maestro gelatiere Antonio Mezzalira, durante la trasmissione “Il Gelatone del Neurone”.
Nell’intervista Antonio ha presentato il Gelato al Prosecco, con cui ha potuto vincere il Campionato del Mondo di Gelateria tenutosi a Longarone nel 2008. Ma non solo!
Ha annunciato che vi aspetta tutti numerosi presso le Gelaterie Golosi di Natura con i suoi gusti, cremosi e rinfrescanti, come la Menta di Pancalieri, realizzata apposta per la trasmissione della nota emittente televisiva.
Pronti a farvi avvolgere dal gusto?

Antonio Mezzalira, Chef Glacier del Prosecco

© Tony Anna Mingardi
Giovedì 28 Giugno, all’interno dello storico ed elegante locale Camparino in Galleria Vittorio Emanuele, è stato presentato il volume “Conegliano e Valdobbiadene: Prosecco Superiore.
Il libro, nato da un progetto di Andrea Zanfi in collaborazione con l’Azienda Villa Sandi, vuole dare la meritata importanza ad uno dei prodotti di maggior pregio delle terre venete: il Prosecco Conegliano Valdobbiadene. Questo è stato recentemente riconosciuto con il prestigioso marchio DOCG che lo consacra tra le eccellenze gastronomiche del nostro Paese.
Per dare maggior risalto al prodotto Andrea Zanfi ha pensato al Prosecco non solo come un felice, fortunato e versatile abbinamento ai piatti, ma come ingrediente stesso delle ricette.
Iniziato sul finire dell’autunno scorso, il progetto di Zanfi ha portato alla ricerca, in tutto il mondo, di quegli chef che avessero ‘osato’ inserire all’interno delle loro creazioni un prosecco di alta qualità. La ricerca si è estesa da New York fino ad arrivare alle coste meridionali dell’Australia, passando per la Siberia e, ovviamente,  coinvolgendo i migliori chef del nostro Paese che hanno saputo creare ricette di alto prestigio dai sapori unici e coinvolgenti.

Dagli antipasti ai dolci, il libro presenta le creazioni uniche di trenta chef  selezionati per il loro utilizzo di prodotti ricercati e la scelta di materie prime di alto livello.
Tra tutti spicca il nome di un unico Chef Glacier Antonio Mezzalira, che grazie all’utilizzo del Prosecco Superiore DOCG Col Vetoraz ha vinto la Coppa del Mondo di Gelateria al MIG di Longarone nel 2008. Ed è proprio con il gelato al Prosecco che il maestro gelatiere di Golosi di Natura è entrato nella rosa dei protagonisti di questo libro che traccia un nuovo percorso tra la moltitudine di ricettari presenti in Italia e che vuole spingersi oltre il semplice elenco di piatti più o meno elaborati comuni negli altri libri di ricette. Con questo libro si vuole dare visibilità ad un alto prodotto di eccellenza gastronomica italiana e, allo stesso tempo, mettere in luce quegli chef che, con grande maestria, riescono a risaltare prodotti italiani di alto livello e a diffonderli nel resto del mondo.

© Tony Anna Mingardi

© Tony Anna Mingardi